Domenica, 14 Agosto 2022

    Otto arresti per droga della Polizia al rione Tamburi

    Alle prime luci dell’alba del 30 giugno, la Squadra Mobile di Taranto ha dato esecuzione ad 8 ordinanze di custodia cautelare (di cui 6 in carcere e 2 agli arresti domiciliari nei confronti di pregiudicati, presunti responsabili del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.


    L’articolata ed intensa attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica di Taranto, rappresenta una “costola” di una precedente e più complessa attività investigativa avviata a seguito dell’omicidio, avvenuto nella serata del 16 dicembre 2020, allorquando fu rinvenuto, all’interno del vespaio delle fondamenta di uno stabile del rione “Tamburi”, il cadavere di uomo.
    La ricostruzione indiziaria della vicenda portò all’adozione del fermo di indiziato di delitto nei confronti di due soggetti e successivamente anche di un terzo – destinatario della odierna misura – presunto responsabile in concorso dell’omicidio volontario pluriaggravato e già detenuto presso la Casa Circondariale di Brindisi.
    Nel lasso di tempo intercorso tra la cattura dei primi due soggetti e l’individuazione del terzo, i poliziotti hanno raccolto elementi idonei a ritenere che quest’ultimo avesse avviato una redditizia attività di spaccio di sostanze stupefacenti, prevalentemente cocaina, avvalendosi della fattiva collaborazione della madre e dello zio (oggi destinatario della misura in carcere) e del fratello e della compagna (agli arresti domiciliari).
    In carcere sono finiti anche altri tre pregiudicati a carico dei quali la Squadra mobile ha raccolto elementi idonei a ritenere che si tratti dei fornitori della sostanza stupefacente, movimentata in significative quantità.

    Vota questo articolo
    (2 Voti)
    pecorarh.jpg
    natur4.jpg
    ermese2.jpg
    autogammasud.jpg
    franky_2.jpg
    gteck_wall.jpg
    almat.jpg
    mad-srl.png
    cmts_new3.jpg
    buld_sc.jpg
    stoneg.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati