Mercoledì, 06 Luglio 2022
    Redazione

    Redazione

    Benny Pilato non è riuscita a conquistare il secondo oro ai Mondiali di nuoto di Budapest. Nella finale dei 50 rana la nuotatrice azzurra ha conquistato l’argento chiudendo al secondo posto col tempo di 29”80 preceduta dalla lituana Ruta Meilutyte.

    I colleghi della Squadra Volante, nei giorni scorsi, sono intervenuti per una segnalazione alla Sala Operativa della Questura 113, di minacce rivolte da un cittadino extracomunitario ad una Direttrice di Banca che si era rifiutata di cambiare degli assegni dopo che lo stesso aveva fornito false generalità.

    Il sindaco Rinaldo Melucci ha varato quest'oggi la nuova giunta comunale.

    Alfonso Pecoraro Scanio, già ministro dell’agricoltura e dell’ambiente, è stato più volte a Taranto recentemente per sostenere il sindaco Melucci e il nuovo vicesindaco Manzulli, capolista della lista civica Taranto Crea, che è stata la prima lista civica della coalizione vincente.

    Si è svolto questa mattina, sabato 25 Giugno, l'ultimo dei tre incontri del Congresso Nazionale del GOIM che a partire dal 23 giugno si è tenuto presso il Dipartimento Jonico dell’Università degli Studi, in via Duomo a Taranto.

    Lo stabilimento ex Ilva di Taranto "deve rimanere in vita, deve rimanere uno stabilimento che produce acciaio in maniera compatibile» dal punto di vista ambientale, ma «deve rimanere in vita perché uno stabilimento morto di quel tipo diventa una bomba ecologica».

    Benny Pilato nuota i 50 rana in 29"83 e si qualifica per la finale con il miglior crono. Altra grande impresa della nuotatrice tarantina nella  penultima giornata dei Mondiali di Budapest. Oggi, sabato 25 giugno, alle 18.09, l’azzurrina sarà nell’atto conclusivo il riferimento principale in corsia n.4, e dovrà guardarsi soprattutto dalla lituana Rūta Meilutytė (29.97) e dalla sudafricana Lara van Niekerk (29.99).

    Nel primo pomeriggio di venerdì 24 giugno, sulla Grottaglie-Taranto, un furgone che trasportava mobili ha preso improvvisamente fuoco mentre viaggiava in direzione del capoluogo.

    «Oltre ad essere variegata, piena di proposte e di generi, la partenza spetta all’Orchestra giovanile della Magna Grecia Città di Taranto: “Hollywood”, il titolo della loro produzione, che fra Gershwin e Bernstein promette una serata brillante ed effervescente; a seguire gli appuntamenti con la musica classica e sinfonica con artisti e solisti di alto profilo». Questa l’introduzione del Maestro Piero Romano, nella conferenza stampa di presentazione della diciannovesima edizione del Magna Grecia Festival svoltasi alle 11.30 nel salone degli Specchi di Palazzo di Città. Presenti all’incontro, oltre a Romano, direttore artistico dell’Orchestra della Magna Grecia, Eva degl’Innocenti, direttrice del Museo archeologico nazionale MArTA di Taranto, e Fabiano Marti, neoeletto al Comune di Taranto.

    Dieci anni e oltre 5 miliardi di investimenti per la transizione verde dell’ex Ilva. Si può riassumere così il piano industriale di riconversione dell'acciaieria di Taranto su cui ha riferito in Commissione congiunta, I e IV, Franco Bernabè, Presidente di Acciaierie d’Italia S.p.A.

    pecorarh.jpg
    natur3.jpg
    ermese2.jpg
    autogammasud.jpg
    franky_2.jpg
    gteck_wall.jpg
    almat.jpg
    mad-srl.png
    cmts_new3.jpg
    buld_sc.jpg
    stoneg.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati