Image

Giovedì e Venerdì Santo in compagnia del Mysterium Festival

Giovedì 28 e venerdì 29 marzo in occasione del Mysterium Festival, nel Borgo e nell’Isola tornano a grande richiesta le “Tessere d’arte”. Due gli orari riservati agli eventi previsti nella “due giorni”: primo spettacolo alle 18.30; secondo spettacolo alle 20.00. Ingresso gratuito (fino ad esaurimento posti, consigliabile la prenotazione).


In programma, “Isobel Kara”, duo vocale, ospite nell’Università degli Studi di Bari in via Duomo; “Love Theory” con il L.A. Chorus (Lucania Apulia Chorus) diretto da Maristella Bianco nel Chiostro del SS. Crocifisso; infine i quadri di Artemisia Gentileschi in “Tableaux vivants”, protagonista il Ludovica Rambelli Teatro nel Castello aragonese.
“Isobel Kara” è un progetto musicale e teatrale che affonda le proprie radici nella musica classica, sacra e popolare. Attraverso la sperimentazione sonora del pianoforte, delle voci e dell’elettronica dà vita a vere e proprie esperienze, che coinvolgono il pubblico in un viaggio sinestetico dove la parola, il canto e il suono si fondono insieme e diventano racconto.
Chiara ed Emanuele, laureati entrambi in Conservatorio, hanno cantato insieme per sette anni in varie formazioni corali, esibendosi in prestigiosi teatri in Italia e in Europa. Emanuele è impegnato come pianista, cantore e regista, mentre Chiara è attrice e cantante lirica: il connubio del duo è una perfetta sintesi delle loro migliori esperienze in campo musicale e teatrale.
“Love Theory” è, invece, un suggestivo “viaggio sonoro” nella storia della musica gospel, con la sperimentazione di sonorità innovative, colte e raffinate abbinate alla musica spiritual d’oltreoceano interpretate dal L.A. Chorus diretto dal M° Maristella Bianco. Insieme, con la direttrice del coro, che accompagnerà la performance al pianoforte, le cantanti Rosa Francomagro, Delia Dicensi, Giulia Zizzari e Sara Bleve.
Infine, i quadri di Artemisia Gentileschi in “Tableaux vivants”, protagonista il Ludovica Rambelli Teatro nel Castello aragonese. L’idea di far rivivere queste opere nasce da un grande privilegio di cui la Compagnia, in residenza permanente nel Complesso Monumentale Donnaregina, ha potuto  godere: la possibilità di studiare, quasi quotidianamente, i quadri originali esposti al museo. La grande pittura si imprime negli occhi degli attori, per essere restituita, poi, dai corpi degli stessi, in un processo di creazione costante in cui corpi e musica si fondono in un’unica azione drammatica. Con Chiara Kija, Elena Fattorusso, Fiorenzo Madonna, Antonio Stoccuto, scenografia di Andrea Fersula, regia di Dora De Maio.
Fra i quadri rappresentati: Annunciazione, Minerva, Giuditta e la fantesca Abra con la testa di Oloferne, Maddalena penitente, Davide con la testa di Golia, Corisca e il satiro, Cleopatra, Giaele e Sisara.
MYSTERIUM FESTIVAL – Giovedì 28 e venerdì 29 marzo, ore 18.30 e ore 20.00: “Isobel Kara”, Università degli Studi di Bari, via Duomo; “Love Theory”, L.A. Chorus diretto da Maristella Bianco, Chiostro del SS. Crocifisso; I quadri di Artemisia Gentileschi in “Tableaux vivants” con il Ludovica Rambelli Teatro nel Castello aragonese. Ingresso gratuito (fino ad esaurimento posti, consigliabile la prenotazione). Online: Eventbrite. Info: Orchestra Magna Grecia – Via Ciro Giovinazzi 28, Taranto (392.9199935). Aggiornamenti social (Facebook e Instagram). Siti: mysteriumfestival.it e orchestramagnagrecia.it 

Pecoraro Hair Beauty
Pecoraro Hair Beauty
Pecoraro Hair Beauty
Autogamma
Autogamma
Autogamma
Franky
Brace e Sapori
G-tek s.r.l.
CM-TS S.R.L.
MAD. S.R.L.
BUILD ENGINEERING
STONEG S.R.L.
Flaminia