Image

Autoambulanze in coda al pronto soccorso, Di Gregorio: “Potenziare la medicina territoriale”

Per porre argine al fenomeno delle autoambulanze in coda al pronto soccorso del Ss. Annunziata, l’ultimo episodio si è verificato nella serata di lunedì 5 febbraio, le soluzioni ci sono.

O almeno due proposte sono state avanzate dal consigliere regionale Enzo Di Gregorio che le ha presentate alla Asl in una sua lettera aperta datata novembre 2022 e sulle quali nei mesi scorsi, spiega Di Gregorio, “erano giunti dall'Asl di Taranto segnali di disponibilità ad accoglierle” tanto più che puntavano “ad alleggerire il carico di lavoro al Ss. Annunziata” ma “constato che finora nulla è cambiato”.
Allora, ripropone Di Gregorio, tenendo conto che oltre l’80% dei casi che arrivano al pronto soccorso riguardano patologie o traumi poco gravi, la soluzione potrebbe essere quella “di creare filtri per decongestionare il pronto soccorso. In tal senso – aggiunge il consigliere regionale tarantino - si possono subito mettere in atto almeno due buone pratiche: potenziare la medicina territoriale e le postazioni fisse medicalizzate del 118, già punti di primo intervento (Moscati, Grottaglie e Massafra). Infine, se in ogni reparto ospedaliero ci fossero posti letto riservati alle urgenze provenienti dal pronto soccorso, i tempi di attesa si attenuerebbero sensibilmente. In definitiva – conclude Di Gregorio - in attesa di una pianta organica e di una dotazione di posti letto pienamente rispondente alle esigenze del territorio, una migliore organizzazione dei servizi  migliorerebbe notevolmente la qualità dell'assistenza sanitaria e ridurrebbe i tempi di attesa per l'utenza”.

Pecoraro Hair Beauty
Pecoraro Hair Beauty
Pecoraro Hair Beauty
Autogamma
Autogamma
Autogamma
Franky
Brace e Sapori
G-tek s.r.l.
CM-TS S.R.L.
MAD. S.R.L.
BUILD ENGINEERING
STONEG S.R.L.
Flaminia