Mercoledì, 06 Luglio 2022

    Acciaierie d’Italia: la Fiom Cgil di Taranto ha incontrato la Commissione parlamentare d’inchiesta In evidenza

    La segreteria provinciale della Fiom Cgil di Taranto, in occasione della venuta della Commissione parlamentare di inchiesta sulle condizioni di lavoro in Italia, sullo sfruttamento e sulla sicurezza nei luoghi di lavoro pubblici e privati ed oggi in visita presso lo stabilimento Acciaierie d’Italia di Taranto ha ritenuto opportuno chiedere un incontro per affrontare le tante problematiche in merito al tema della sicurezza.

    La commissione parlamentare -scrivono Giuseppe Romano e Francesco Brigati- ha risposto prontamente alla sollecitazione della Fiom Cgil convocando i Rappresentanti della sicurezza in Prefettura ed è stata informata delle criticità inerenti la salute e la sicurezza che riguardano lo stabilimento siderurgico tra le quali: le ricadute del dumping contrattuale nel mondo dell’appalto che continua ad essere un problema anche dal punto di vista della sicurezza,
    la mancanza della macchina a granulare come misura di sicurezza per i lavoratori, per gli impianti e di un possibile impatto ambientale necessario inoltre a poter superare le comandate allargate, la mancata consegna del materiale dei documenti di valutazione dei rischi agli RLS i tanti licenziamenti discriminatori scaturiti da incidenti impiantistici successivamente annullati dal giudice del lavoro.
    L’incontro con la Commissione Parlamentare, che ringraziamo per avere ascoltato le nostre istanze-chiudono Romano e Brigati-, è stato molto proficuo e si darà seguito attraverso una dettagliata memoria corredata da documentazione a supporto.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    pecorarh.jpg
    natur3.jpg
    ermese2.jpg
    autogammasud.jpg
    franky_2.jpg
    gteck_wall.jpg
    almat.jpg
    mad-srl.png
    cmts_new3.jpg
    buld_sc.jpg
    stoneg.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati