Domenica, 02 Ottobre 2022

    Protesta Sanitaservice a Bari. Rizzo: “Ricevute rassicurazioni in Regione, attendiamo sviluppi” In evidenza

    Nella mattinata del 21 settembre, una delegazione degli ex precari ex Sanitaservice, accompagnata dal coordinatore provinciale dell’Unione Sindacale di Base di Taranto, Franco Rizzo e dalla delegata per la Sanità Privata Simona Laliscia, mentre era in atto il sit-in di protesta sotto la sede della Regione Puglia a Bari, ha incontrato il Direttore del Dipartimento Regionale Promozione Salute, Vito Montanaro ed i Direttori Generale ed Amministrativo dell’Asl di Taranto, Gregorio Colacicco e Vito Santoro.

    “Riunione positiva nella quale siamo stati rassicurati dal dott. Montanaro circa l’assenza di blocchi all’assunzione dei 47 ex Sanitaservice, che hanno prestato la loro attività nelle strutture Covid nel periodo di maggiore rischio per via della pandemia; attività che gli operatori hanno portato avanti mostrando grande rispetto per l’opportunità lavorativa che gli veniva offerta, sebbene in un periodo molto complicato -spiega il coordinatore provinciale dell’Usb, Franco Rizzo-. Montanaro ha inoltre sottolineato l’autonomia dell’azienda sanitaria locale e quindi ha evidenziato che, in presenza delle condizioni tecnico-legali previste, la stessa può procedere senza alcun problema. Nessun blocco, solo la richiesta da parte dell’Assessore al ramo Rocco Palese di non procedere ad assunzioni su tutto il territorio regionale prima del termine della ricognizione in atto nelle ASL e nelle Sanitaservice, prevista per il 30 settembre. Montanaro ha inoltre riferito la volontà politica del Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano di risolvere la questione nel rispetto delle regole, e in virtù di queste esternazioni, a giorni ci aspettiamo sviluppi positivi. Confermiamo intanto il sostegno convinto della nostra organizzazione sindacale a questi lavoratori -chiude Rizzo-
    e ringraziamo per la disponibilità a risolvere la vertenza mostrata dai rappresentanti della Regione e dell’Asl di Taranto, presenti oggi al tavolo”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    pecorarh.jpg
    natur4.jpg
    ermese2.jpg
    autogammasud.jpg
    franky_2.jpg
    gteck_wall.jpg
    almat.jpg
    mad-srl.png
    cmts_new3.jpg
    buld_sc.jpg
    stoneg.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati