Sabato, 03 Dicembre 2022

    "Casa delle Donne" lancia un sondaggio per intitolare una via della città ad una donna

    Rita Levi Montalcini, Anna Magnani, Franca Rame, Margherita Hack e Alda Merini. Parte da queste cinque eccezionali figure femminili, dal grande spessore professionale ed umano, il sondaggio in città promosso dall'associazione “Casa delle donne” per l'intitolazione di vie, strade o piazze della nostra città ad una di queste donne.

    «Le pari opportunità passano anche attraverso l’intitolazione di vie, strade, piazze, rotonde ecc. delle nostre città che dovrebbero essere dedicate alle donne e agli uomini in percentuali uguali. - spiega l'associazione “La Casa delle Donne”- La situazione nel nostro paese invece è sbilanciata». 

    Le vie dedicate alle figure femminili, infatti, corrispondono a percentuali molto basse rispetto a quelle intitolate agli uomini. Molte delle ricerche sulle percentuali di vie dedicate alle donne, di tutte le città italiane e gli approfondimenti sulle biografie di coloro che si sono distinte sui territori, sono state condotte dal gruppo di Toponomastica femminile. In occasione della giornata dell’8 Marzo l’Associazione “La Casa delle Donne” di Taranto ha individuato esempi femminili di grandissimo spessore, modelli imprescindibili per le nuove generazioni. Abbiamo deciso, quindi, di proporre attraverso la pagina istituzionale di facebook ( https://www.facebook.com/pages/La-Casa-delle-Donne-Taranto/766674303345376 ) cinque nomi di grandi donne sulle quali esprimere la propria preferenza, che dovrà pervenire entro il 14 di Febbraio. Fopo di che la Casa delle Donne proporrà all’amministrazione comunale di titolare una via o una piazza della nostra città al nome che avrà ricevuto più consensi. Queste le donne individuate: 

    Rita Levi Montalcini: è stata una delle 10 donne, contro i 189 uomini, a ricevere il premio Nobel in campo scientifico. 

    Anna Magnani: è stata un' attrice italiana, considerata una delle maggiori interpreti femminili della storia. Attrice simbolo dell'emancipazione femminile in Italia, una delle figure preminenti della romanità cinematografica del XX secolo. La prima donna italiana a vincere un oscar. 

    Franca Rame: è stata un'attrice teatrale, drammaturga e politica italiana. A partire dalla fine degli anni settanta partecipò al movimento femminista ma fu soprattutto una donna coraggiosa, capace di affrontare le dure battaglie della vita con determinazione fierezza e grandissima dignità, un simbolo per le generazioni di impegno civile e sociale. 

    Margherita Hack: astrofisica e divulgatrice scientifica italiana, icona del pensiero libero e dell'anticonformismo. Era molto nota anche per le sue attività non strettamente scientifiche e in campo sociale e politico. La Hack è stata la prima donna a dirigere un osservatorio astronomico in Italia e ha dato un forte contributo alla ricerca per lo studio e la classificazione spettrale di molte categorie di stelle.

    Alda Merini: è stata una poetessa, aforista e scrittrice italiana. Con la sua voglia di essere una donna libera e diversa, cercò di cogliere la forza e il limite della parola. I suoi versi entravano nel corpo della gente comune, non difendeva verità assolute. Lontana da qualsiasi convenzione o regola sociale, viveva l'amore con la stessa semplicità di un segno di matita nera.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    pecorarh.jpg
    natur4.jpg
    ermese2.jpg
    autogammasud.jpg
    franky_2.jpg
    gteck_wall.jpg
    mad-srl.png
    cmts_new3.jpg
    buld_sc.jpg
    stoneg.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati