Lunedì, 23 Maggio 2022

    Celebrata anche a Taranto la Giornata Mondiale dell’Infermiere In evidenza

    Il 12 maggio,presso l’Università LUMSA, si sono tenuti due importanti momenti formativi nell’ambito della celebrazione della Giornata Mondiale dell’Infermiere, in quanto per il Presidente OPI Taranto Dott. Pierpaolo Volpe, la formazione è l’unico strumento per realizzare un vero processo di cambiamento.


    “Oggi come non mai è riconosciuta da tutti la centralità della Professione Infermieristica nel “sistema salute” -afferma il Presidente OPI Taranto Dott. Pierpaolo Volpe-. Il 12 maggio ricorre la nascita di Florence Nightingale, la pioniera dell’assistenza infermieristica i cui principi sono la base della moderna igiene ed epidemiologia.
    Per realizzare il PNRR servono entro il 2026, 117 mila Infermieri, un numero enorme di Professionisti che non abbiamo, per questo è necessario rivedere sin da ora i modelli organizzativi, ormai vetusti e cambiare il modo di contemplare la sanità oggi -prosegue Volpe-.
    La visione della Sanità deve essere multidisciplinare e deve tendere al cambiamento in un’ottica multidimensionale della presa in carico della persona assistita.
    Il 12 maggio non abbiamo celebrato gli “Eroi del COVID”, abbiamo celebrato in Italia 450 mila Professionisti laureati con alta formazione post base che sono la colonna portante della sanità in quanto rappresentano il 60% dei lavoratori nel settore della sanità pubblica e il 50% dell’intero contingente di Professioni sanitarie. L’Infermiere non è un “Eroe” - ci tiene a precisare il Presidente Volpe - è un Professionista le cui competenze devono essere riconosciute e valorizzate anche dal punto di vista economico”.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    pecorarh.jpg
    natur3.jpg
    ermese2.jpg
    autogammasud.jpg
    franky_2.jpg
    gteck_wall.jpg
    mad-srl.png
    cmts_new3.jpg
    buld_sc.jpg
    stoneg.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati