Domenica, 02 Ottobre 2022

    Il Taranto batte l’Andria in rimonta. Primi tre punti in campionato dei rossoblù In evidenza

    By Enrico Sorace Settembre 18, 2022

    Il derby con l’Andria sorride al Taranto che vince in rimonta ottenendo i primi tre punti della stagione. Prova di sostanza da parte dei rossoblù trascinati da un super Guida che ha firmato entrambe le reti.

    Nel Taranto due novità iniziali: il neo acquisto Vannucchi tra i pali e Infantino terminale offensivo. Ferrara si blocca nel riscaldamento e dunque maglia da titolare ancora a De Maria. L’Andria si presenta col solito 4-3-3 ma con un undici rivisitato in tutti i reparti. Squalificato Capuano che segue la gara dalla tribuna. Pronti via e il Taranto potrebbe passare con Infantino che manda di poco alto su angolo di Romano. La replica dell’Andria al 7’ con tuffo di Sipos su invito di Mariani, mira appena imprecisa. Il Taranto spinge e crea un altro pericolo sull’asse Guida-Evangelisti, palla a lato. Partita equilibrata con l’Andria che non disdegna comunque incursioni nella metà campo rossoblù, arginate a volte con qualche apprensione. Al 34’ gran giocata di Guida in area, dribbling stretto e tiro a giro che lambisce l’incrocio a Zamarion battuto. Nel finale di tempo, tentativo velleitario di Orfeo dopo uno scambio con Sipos. Due cambi nel Taranto durante l’intervallo: Vona lascia il posto a Diaby (al rientro dopo un anno) mentre Mastromonaco prende il posto di Brandi. Evangelisti scala sulla linea dei difensori. Occasione all’8’ per il Taranto ma Romano manca il tap-in da pochi passi. Tommasini rileva Infantino ma al 12’ l’Andria mette la freccia. Sipos vede in area Candellori, buco della difesa e palla in rete per l’1-0 ospite. Reazione immediata del Taranto che al 16’ trova il pari: Mastromonaco pesca smarcato Guida che incrocia di testa per l’1-1. I rossoblù
    si rianimano e sfiorano anche il raddoppio con Guida e Romano che mancano la finalizzazione davanti alla porta. Capuano si gioca anche le carte La Monica e Granata (fuori De Maria ed Evangelisti) col Taranto che diventa 3-4-1-2. Girandola di cambi anche nell’Andria che non vanno a incidere sull’assessore tattico. Il Taranto spinge alla ricerca del vantaggio che arriva al minuto 34 con Guida che si accentra e trovando l’incrocio con un destro capolavoro per la meritata doppietta personale. L’Andria ci prova con Paolini, Vannucchi c’è e blocca. In pieno recupero sugli sviluppi di un corner Sipos va di prima intenzione, Vannucchi si salva. Poi il triplice fischio che consente al Taranto di tirare un grosso sospiro di sollievo.

     

    TARANTO-FIDELIS ANDRIA 2-1
    TARANTO (3-5-1-1): Vannucchi; Manetta, Antonini, Vona (1’ st Diaby) ; Evangelisti 25’ st Granata), Romano, Labriola, Brandi (1’ st Mastromonaco), De Maria (24’ st La Monica); Guida; Infantino (11’ st Tommasini). A disp.: Loliva, Russo, D’Egidio, Granata, Ferrara, Panattoni, Mazza, Sakoa, La Monica. All. Volini (Capuano squalificato)
    FIDELIS ANDRIA (4-3-3)Zamarion; Hadziosmanovic (42’ Fabriani), Milillo, Dalmazzi, Mariani, Arrigoni, Urso (27’ st Paolini), Candellori; Orfei (27’ st Pavone), Sipos, Bolsius (27’ st Persichini). A disp.: Savini, Graziano, Pinelli, Mercurio, Delvino, Djibril, Zenelaj, Alba. All. Cudini.
    ARBITRO: Giordano di Novara. Assistenti: Votta di Moliterno, Festa di Avellino; Quarto ufficiale Luongo di Napoli
    MARCATORI: 12’ st Candellori (A), 17’ e 34’ st Guida (T)


    NOTE: spettatori 2500 circa (un centinaio provenienti da Andria).Ammoniti: Hadziosmanovic (A), Infantino (T), Sipos (A), Vona (T), Romano (T), De Maria (T), La Monica (T), Granata (T), Guida (T), Manetta (T). Angoli: 7-3. per il Taranto. Rec: 1’ pt; 5’ st.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    pecorarh.jpg
    natur4.jpg
    ermese2.jpg
    autogammasud.jpg
    franky_2.jpg
    gteck_wall.jpg
    almat.jpg
    mad-srl.png
    cmts_new3.jpg
    buld_sc.jpg
    stoneg.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati