Domenica, 29 Gennaio 2023

    Capuano: "Non cerco alibi ma siamo sfortunati con arbitri e infortuni. Con la Juve Stabia lotteremo"

    "Dalla stampa  di Taranto mi sarei aspettato altri tipi di commenti sul gol annullato a La Monica(tre metri in gioco) e sulle occasioni da rete avute( due con Infantino, la giocata di Mazza e il clamoroso gol annullato. La mia città mi deve tutelare".

    È stata dura a digerire la sconfitta di Latina per  il mister rossoblu' che prima della conferenza stampa è  tornato volontariamente  a parlare  della gara con il Latina  e soprattutto  del gol annullato in pieno recupero chiarendo alcuni aspetti.
    Queste invece  le dichiarazioni del tecnico sulla partita di sabato con la Juve Stabia:

    JUVE STABIA: " Squadra forte in tutti i reparti e guidata da un ottimo tecnico. Sarà una partita difficilissima  ma giocheremo  con dignità ed equilibrio. Lotteremo con tutte le nostre forze".

    FORMAZIONE/INFORTUNI: " Siamo pochi per via di tanti infortuni e non potrò fare turnover nonostante giocheremo tre gare in una settimana.
    Non saranno della gara Diaby, Brandi e Tommasini.
    Tatticamente si va ancora verso la riconferma del 3 5 1 1".

    ATTACCO: 'Raicevic viene  da tre mesi di inattività. Deve migliorare  di condizione  ma soprattutto la velocità.
    Infantino anche lui non ha fatto la preparazione ma è  un giocatore importante per noi.
    Tommasini è l'unico giocatore che attacca la profondità  ma purtroppo è out in questo momento.
    Le scelte le faccio sempre  in base alla condizione  fisica.

    TATTICA: " Non voglio  dare punti di riferimento ai difensori avversari ma portarli fuori area e quindi giocheremo sempre con Guida sottopunta e un altro attaccante
    Cercheremo di riempire l'area di rigore con l'inserimento dei centrocampisti e dei nostri quinti.


    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    pecorarh.jpg
    natur4.jpg
    ermese2.jpg
    autogammasud.jpg
    franky_2.jpg
    gteck_wall.jpg
    mad-srl.png
    cmts_new3.jpg
    buld_sc.jpg
    stoneg.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati