Domenica, 29 Gennaio 2023

    Un Taranto in emergenza sfida il Cerignola per tentare di invertire il trend esterno

    Ancora un turno infrasettimanale di campionato in Lega Pro. Martedì sera (ore 21) i rossoblù sfidano a domicilio il Cerignola, a tre giorni di distanza dal salutare successo sulla Juve Stabia.

    Una vittoria che ha fatto classifica restituendo fiducia e un po’ di entusiasmo alla formazione di Capuano, ora intenzionata a invertire il trend lontano dallo Iacovone dove finora è stata sempre sconfitta. Pure al “Monterisi” il Taranto si presenta con gli uomini contati per le note assenze di Provenzano, Diaby, Brandi e Tommasini, ai quali si sono aggiunti Labriola e De Maria, usciti malconci dalla gara contro la Juve Stabia. Recuperato in extremis Ferrara, comunque non al top della forma. Tra i venti convocati figura anche il neo acquisto Formiconi ma è in ritardo di condizione.
    Capuano confermerà il 3-5-1-1 con delle novità a centrocampo e, forse, in attacco. Chapi Romano e Mazza dovrebbero partire titolari, mentre davanti La Monica potrebbe soffiare il posto a Infantino, apparso in ombra contro la Juve Stabia. Il Cerignola sfida il Taranto forte del prezioso pari strappato ad Avellino (secondo risultato utile di fila) che ha permesso ai gialloblù di affacciarsi in zona playoff. Mister Pazienza deve rinunciare solo allo squalificato Gonnelli e conferma il collaudato 4-3-3 con le tre bocche di fuoco Malcore, Neglia e Ashik. Al “Monterisi”prevista una bella cornice di pubblico, con 250 tifosi tarantini al seguito dei rossoblù per assistere all’attesa notturna. Ad arbitrare Cerignola-Taranto sarà Marco Monaldi di Macerata.
    La probabile formazione del Taranto: Vannucchi; Evangelisti, Antonini, Manetta; Mastromonaco, Romano, Mazza, Chapi Romano, Ferrara; Guida; La Monica. All. Capuano.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    pecorarh.jpg
    natur4.jpg
    ermese2.jpg
    autogammasud.jpg
    franky_2.jpg
    gteck_wall.jpg
    mad-srl.png
    cmts_new3.jpg
    buld_sc.jpg
    stoneg.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati