Domenica, 29 Gennaio 2023

    Si ferma il Taranto. Allo Iacovone passa il Giugliano

    Foto Max Todaro Foto Max Todaro

     Calo di concentrazione dei rossoblù nel finale quando il pari sembrava ormai incartato 

    TARANTO-GIUGLIANO 0-1
    TARANTO (3-5-1-1): Vannucchi; Evangelisti, Antonini (40’ st Vona), Formiconi; Mastromonaco, A. Romano, Labriola (18’ st La Monica), Diaby (6’ st Mazza), Ferrara; Guida, Infantino. A disp.: Loliva, Martorel, Caputo, Granata, Maiorino, Chapi Romano, La Monica. All. Capuano.
    GIUGLIANO (3-5-2): Sassi; Scanagatta, Zullo, C. Poziello; Rondinella (25’ st Ghisolfi), Gladestony, Ceparano (18’ st Felippe), R. Poziello (25’ st Rizzo), Gomez (D’Alessio); Piovaccari (34’ st Piovaccari), Salvemini. A disp.: Viscovo, Belardo, Berman, Aruta, De Lucia, De Francesco, Ghisolfi. All. Di Napoli
    ARBITRO: Luca Angelucci di Foligno. Assistenti: Emilio Micalizzi di Palermo e Andrea Zezza di Ostia Lido. Quarto ufficiale: Fabrizio Pacella di Roma 2.
    MARCATORI: 45’ st Rizzo (G)
    NOTE. Ammoniti: Diaby (T), R. Poziello (G), Gomez (G), Rondinella (G), Labriola (T), Gladestony (G). Angoli : 1-1. Rec. 3’ pt; 4’ st.


    Dopo tre risultati utili il Taranto si arrende al Giugliano in casa punito proprio allo scadere dall’ex Rizzo. Rossoblù decimati dalle assenze ma Capuano conferma il 3-5-1-1 con due novità: Formiconi in difesa al posto dello squalificato Manetta e Infantino in attacco in luogo dell’infortunato Raicevic. Stesso atteggiamento tattico per il Giugliano. Tanto equilibrio in campo nel primo tempo. Il Taranto mantiene l’iniziativa ma non riesce mai a sfondare per l’accorto atteggiamento difensivo dei campani che non concedono nulla ai rossoblù, ingolfati e privi di idee, tanto da non arrivare mai al tiro. L’occasione per passare ce l’ha il Giugliano al 34’ ma il rasoterra di C. Poziello è respinto da Formiconi quasi sulla linea di porta. Fino all’intervallo non accade più nulla e si va al riposo sullo 0-0. La prima novità della ripresa è il cambio Diaby-Mazza al 6’ e dopo 1’ un diagonale di Piovaccari risulta impreciso. Squadre sempre molto abbottonate e gara che resta inchiodata sul risultato di parità. Capuano inserisce La Monica per Labriola optando per il 3-4-1-2; nel Giugliano Felippe avvicenda Ceparano. Al 22’ Gomez salta Mastromonaco ma calcia male oltre la traversa. Triplo cambio tra i campani: Ghisolfi, Rizzo e D’Alessio prendono il posto di Rondinella, R. Poziello e Gomez, tutti ammoniti. Il Giugliano passa al 4-3-1-2 e al 27’ si propone con un fraseggio al limite e tiro senza pretese di Gladestony. Di Napoli prova a vincerla e al 34’ getta nella mischia anche Nocciolini per Piovaccari. Inesistente o quasi la proposta offensiva del Taranto che non trae vantaggio neanche dall’utilizzo della doppia punta. Punge il Giugliano al 39’ con un colpo di testa di Nocciolini che trova pronto Vannucchi. Si fa male Antonini (dentro Vona), ma proprio al 45’ il Giugliano trova il gol da tre punti: Nocciolini apre per l’occorrente Rizzo che agevolato da un liscio di Evangelisti infila con un sinistro preciso sul secondo palo. Gol dell’ex e Taranto a fondo. Una sconfitta evitabile con un pizzico di attenzione in più, ma ora serve rialzarsi in fretta per non vanificare gli sforzi compiuti.

    Vota questo articolo
    (0 Voti)
    pecorarh.jpg
    natur4.jpg
    ermese2.jpg
    autogammasud.jpg
    franky_2.jpg
    gteck_wall.jpg
    mad-srl.png
    cmts_new3.jpg
    buld_sc.jpg
    stoneg.jpg
    © 2014 associazione CronacheTarantine. Tutti i diritti sono riservati